SI CONCLUDE A PIENI VOTI LA QUARTA STAGIONE AGONISTICA DELLA BELLINZAGO NUOTO

La società, che è presente sul territorio da oltre vent’anni, ha infatti iniziato nella stagione 2014-2015 a gareggiare nel settore agonistico grazie a un team di professionisti che credevano nell’obiettivo e ad un gruppo di atleti e famiglie con cui condividere un progetto così importate.

La condivisione degli obiettivi e l’impostazione dello spirito di squadra già assaporato nel percorso pre-agonistico ha portato i genitori a credere e investire nel nuovo percorso sportivo in cui sarebbero emersi sempre di più oltre ai benefici fisici quelli formativi improntati ai valori dell’amicizia, della solidarietà, del lavoro di squadra e della capacità di risolvere piccoli e grandi problemi.

I ragazzi impegnati a livello agonistico affrontano prove e sacrifici per raggiungere i traguardi sportivi indirizzando le loro immense energie verso uno scopo tangibile, si prendono cura di se stessi  e del proprio corpo, ma soprattutto  si impegnano e rinunciano a una gran parte di tempo libero.

La figura dell’allenatore è fondamentale in questo percorso: accoglie il giovane, lo accompagna nell’esperienza sportiva e lo aiuta a superare i suoi limiti. “Dopo quattro stagioni possiamo dichiararci soddisfatti del risultato” dice l’allenatore Erik Alessandro che continua spiegando il modo in cui lui e la società vivono questo settore “L’agonismo è caratterizzato da molto fattori, gli allenamenti sono calibrati a livelli e grazie al Centro AQUAM in cui ci alleniamo è possibile pianificare al meglio ogni seduta. Gli obiettivi che ci poniamo si sviluppano in più fronti: il primo è certamente legato ai risultati dettati dal cronometro che determinano chi potrà accedere ai campioni regionali, il secondo a cui teniamo particolarmente è quello di formare atleti nell’acqua e nella vita quotidiana. Costanza e impegno sono le chiavi dello sport che diventano nella vita di tutti i giorni i valori su cui impostare la propria esistenza.”

I ragazzi della Bellinzago Nuoto vivono lo sport con dedizione e motivazione. Solo grazie a questi due fattori, gli impegni fisici e mentali si trasformano in passione rinunciando  agli svaghi dei coetanei per poter dedicare quasi dieci ore a settimana per gli allenamenti.

 “E’ questa forza di volontà” prosegue Alessandro “che fa la differenza tra un atleta e un ragazzo, la voglia di sacrificare tempo, fatica, energie senza pensare che ciò porti sicuramente alla vittoria perché, se si fa sport con passione, la propria vittoria è lo sport stesso, mentre i risultati sono solo una conseguenza.”

La passione e la costanza negli allenamenti hanno portato i ragazzi della squadra agonistica della Bellinzago Nuoto a raccogliere risultati importanti nella stagione.

Buso Sabrina (2009): tante le vittorie durante tutta la stagione nel circuito Regionale grazie alle quali ha ottenuto il secondo posto nella classica generale e la vittoria più importante nei 50 dorso con l’ottimo tempo di 0.39 nei regionali in cui ha conquistato il gradino più alto del podio.

Idda Alberto (2008): quarto nella classifica generale del circuito regionale e settimo nella gara dei 100 stile libero dei Regionali con 1.17,9.

Talarico Tommaso (2007): sempre nei primi tre posti in tutta la stagione nel circuito regionale e quarto nella gara dei 100 rana dei Regionali con 1.29,10

Grazie agli ottimi tempi nelle gare del circuito ben sei atleti della squadra sono stati selezionati per i campionati interprovinciali: Orlandi Matteo, Talarico Tommaso, Vidali Sofia, Poianella Giorgia, Bellotti Pietro e Buso Sabrina e due nei Campionati regionali: Bellingardo Gioele nei 100 rana e 200 rana e Bellingardo Beatrice nei 100 dorso e 100 delfino.

I complimenti dell’allenatore e della società vanno a tutti gli atleti della squadra:

Es B: Colombo Federico, Grosso Andrea, Liguori Tommaso e Nostro Andrea

Es. A: Albansese Camilla, Dayeh Amin e Negri Marco

Ragazzi: Baratti Chiara, Buso Federica, Colombo Carlotta, De Luca Francesca, Miglio Alessandro, Montecchio Mattia, Negri Lucia, Nostro Sabrina e Ottone Marco

La prossima stagione, che ripartirà i primi di settembre vedrà un impegno ancora maggiore per questi ragazzi che hanno trovato nello sport la loro strada, sei giorni di allenamenti a settimana e una preparazione atletica sempre più intensa. La società è pronta a supportare i ragazzi che vorranno confermare anche per la prossima stagione l’impegno e la dedizione al nuoto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *